UHVA

UHVA

Incontri al bar, chiacchierate e scambio reciproco musicale. Così nasce, nella primavera del 2014, l’amicizia ed il sodalizio musicale tra “dramavinile” e “Forlai”. Nasce dalla curiosità di entrambi di conoscere, carpire, ed esplorare nel profondo i rispettivi backgrounds e gusti musicali. I frutti di questo lavoro di ricerca e confronto simultaneo diventano le radici del progetto “UHVA”. “dramavinile”, di radice irpina, inizia il suo percorso produttivo con un bagaglio di ascolto musicale che va dal Rock Alternative all’Ambient, Electronica sperimentale e Noise, influenzato dalla filosofia musicale di John Cage e dai metodi e dalla letteratura di William Burroughs. Pubblica il primo lavoro nel 2012 sulla siciliana “Brusionetlabel” (l’omonimo “dramavinile”), ed” il secondo (“Onirica” Ep) nel gennaio del 2013 sulla netlabel “manyfeetunder/homemadelabel”, di cui” è” fondatore, e che raccoglie diversi piccoli lavori, provenienti da tutto il mondo, che spaziano tra l’improvvisazione, l’Elettronica, e il Noise. (www.manyfeetunder.bandcamp.com) Nel marzo dello stesso anno (2013) pubblica una trilogia, “the playful passing clouds”.” Un lavoro di improvvisazioni per chitarra, dove l’intento”è suonare melodie e movimenti e spaziare nella ripetizione e nella casualità dell’evoluzione del suono. Nel mese di settembre (2013) pubblica un lavoro di sei tracce (“the” summer” forced isolation”) per la netlabel belga “TapeXSafe”. Sei tracce dedicate al concetto dell’invisibilità. Nel 2014 (luglio) pubblica sulla netlabel “GodhatesGodRecords” (Belgium/Italy) un lavoro di quattro tracce (“Painted like an unkown Saint”) registrate nell’inverno al “manyfeetunder studio”. “Forlai”, anch’esso di origini irpine, compie i suoi primi passi nella musica avvicinandosi al Rap e alla cultura HipXHop durante i primi anni del liceo. Pubblica il suo primo lavoro da solista nel 2010, “Forse Domani”, un album autoprodotto con influenze Rap / Soulful. Nello stesso anno insieme a “Singer Pan”, “Nuno”, “Janis” e “FamilyMan” forma il gruppo “Addubbagò”. Nel 2011 produce con Addubbagò “Dub Toy Plate”, un demo autoprodotto che spazia dal Rap al Reggae, e al DubXElectro. Nel mese di ottobre dello stesso anno, influenzato dalla musica black, Soul, e Jazz che lo circonda, pubblica il beat tape “Black Coofee Soul (Less Fake, More Original)”, una raccolta di ben “quattordici brani con un taglio decisamente Soulful”,”…”caratterizzati da un mood notturno”, e basati sulla tecnica del campionamento. Nel 2012 pubblica in rete “Fakd/up DUB tape”, che consiste in una raccolta di produzioni strumentali prodotte tra il 2010 e il 2011, di influenza HipXHop, e DubX Electro. Tra il 2011 e il 2013 pubblica, da solista, una serie di singoli Rap, tra cui: “Sto vomitando”, “Ancora lì”, “Bella Bell”, e “Thumbs Up”. Con “Addubbagò” pubblica i singoli: “Not so close” e “Freaky Land”. “UHVA” pubblica il suo primo lavoro (l’omonimo “UHVA”) nel 2014 sulla netlabel “manyfeetunder/homemadelabel”, che consiste in tre tracce “experimental ambient con influenze Rap”.

facebook

BANDCAMP